Al MAXXI di Roma in mostra le opere del designer italiano Gaetano Pesce

Al MAXXI di Roma in mostra le opere del designer italiano Gaetano Pesce

25 Luglio 2014 Off di admin

Al MAXXI di Roma, il Museo dedicato all’arte contemporanea progettato dall’archistar Zaha Hadid è in corso una mostra di straordinario interesse per tutti gli appassionati, per ragioni di lavoro o di curiosità, di design e di innovazione in campo artistico. Verranno esposte opere di scultura, di design, progetti del grande designer italiano Gaetano Pesce, nato a La Spezia e da tempo residente a New York, le cui opere sono in mostra nei più importanti musei di arte contemporanea del mondo, da MOMA al Metropolitan di New York, al Victoria and Albert Musem di Londra, fino al Centre Pompidou di Parigi.

Il museo MAXXI è il luogo ideale per una mostra di questo genere, perché ha nella propria mission quella di mettere insieme le esperienze artistiche che vanno verso il XXI secolo – come si desume dal suo nome stesso – e che parlano i linguaggi della commistione dei generi, della contaminazione, del rapporto tra arte, industria, comunicazione. E il designer italiano Gaetano Pesce, nato come scultore e che alla scultura non ha mia rinunciato, architetto e autore di opere che hanno segnato il design industriale italiano, è un ideale rappresentante di questo modello.

Sarà possibile vedere in mostra un allestimento gigante di quella che è forse l’opera più famosa, se non la più bella, del designer, una versione formato big size della famosa poltrona UP #5 poltrona che nelle forme tondeggianti e curvilinee si richiama alla femminilità (è possibile vedere in queste forme una richiamo alle statue antichissime della Madre Terra, prime icone tra arte e religione della femminilità intesa come fertilità), ma che allude anche alla schiavitù della donna, in un gioco di ironia  e citazioni che richiama quasi un’anticipazione del post-moderno.

La mostra inaugurata il 26 giugno proseguirà negli spazi fantastici e sorprendenti del Museo dell’Arte del XXI secolo di Roma fino al 5 ottobre 2014. Tutti i creativi, gli appassionati, gli artisti che credono nell’innovazione non possono perdere l’occasione di vedere la retrospettiva  e di godere delle opere realizzate apposta per la mostra da Pesce.